Qual è il miglior aspirapolvere senza fili? Scoprilo in questo articolo!

aspirapolvere senza fili

aspirapolvere senza fili

Scegliere un elettrodomestico per la casa non è mai una cosa semplice, a maggior ragione quando iniziamo a cercare strumenti complessi, che richiedono conoscenze specifiche per saper scegliere quello giusto per le nostre necessità!

Ci sono molte caratteristiche da prendere in considerazione quando andiamo a scegliere un aspirapolvere senza fili per la nostra casa; non perdiamo altro tempo e vediamone subito qualcuna.

Per prima cosa bisogna scegliere se preferiamo un aspirapolvere “tradizionale” oppure se preferiamo uno degli innovativi robot aspirapolvere, che lavorano in maniera autonoma con un nostro minimo intervento.

Ovviamente la scelta dipende dai nostri gusti, ed entrambe le tipologie presentano pro e contro.

Gli aspirapolvere senza fili tradizionale sono maneggevoli, si possono usare quando è necessario anche se solo per pochi secondi.

Sono dotati di diversi accessori e ne esistono diverse versioni: gli aspirapolvere con sacchetto e gli aspirapolvere ad acqua.

Questi ultimi rimuovono e trattengono lo sporco grazie alle proprietà, per l’appunto, dell’acqua.

L’aspirapolvere robot richiede meno impegno da parte nostra, ma non è “flessibile” come l’aspirapolvere classico. È necessario il nostro intervento per spostarlo di stanza in stanza, e l’algoritmo non è sempre lineare: ciò significa che se lo si interrompe prima di aver terminato la pulizia della stanza, non si può sapere dove sia passato e dove non ancora.

Va fatta un’altra considerazione: filtri e batteria vanno sostituiti periodicamente, o a lungo andare la carica non basterà nemmeno per una stanza.

Fatte queste doverose premesse, si può procedere con il chiarire gli steps fondamentali per la scelta dell’aspirapolvere che più si adatta alle nostre esigenze.

Ecco un elenco rapido per scegliere l’aspirapolvere senza fili

  • Tipologia: con/senza sacchetto, normale, ad acqua
  • Potenza del motore
  • Peso

Tipologia: con/senza sacchetto, normale, ad acqua

Per quanto la scelta possa sembrare scontata, è fondamentale capire le differenze tra le varie versioni.

Il sacco degli aspirapolvere con sacchetto va sostituito periodicamente, e questo comporta a delle spese, nonché ad una difficile gestione del dispositivo. Basti pensare al caso in cui ci fosse la necessità di pulire, ma il sacchetto è pieno e non ne abbiamo altri in casa; dovremmo rinunciare alla nostra opera e rassegnarci!

La versione senza sacchetto permette uno svuotamento più pratico, direttamente nel cestino della spazzatura; una volta riagganciato il contenitore, si è subito pronti per ripartire con le nostre faccende di casa.

La rimozione del contenuto dell’aspirapolvere ad acqua risulta più complessa, perché il serbatoio, dove rimane intrappolato lo sporco, contiene acqua.

Fra i tre, il più semplice da gestire risulta essere l’aspirapolvere senza fili in versione senza sacchetto.

Potenza del motore dell’aspirapolvere senza fili

Il motore del nostro aspirapolvere deve avere una potenza tale da permetterci di rimuovere la sporcizia di tutta la casa in modo facile e veloce, senza doversi interrompere e senza che ci sia la necessità di dover ripassare più volte lo stesso punto per pulirlo.

Purtroppo non esiste un’indicazione precisa per questa caratteristica, in quanto alcune aziende misurano la potenza nominale in Watt, per poi pubblicizzare il prodotto come se aspirasse in maniera più efficiente grazie a sistemi innovativi brevettati dalla ditta produttrice.

In genere si valutano prodotti con almeno 600 Watt di potenza del motore, così da avere una buona potenza di aspirazione e permetterci di utilizzarlo senza problemi!

Peso

Il peso dell’aspirapolvere dipende sostanzialmente dalla nostra capacità di sostenerlo e trascinarlo in giro per casa; inutile dire che le pulizie potrebbero risultare faticose, e ciò porterebbe ad usare l’aspirapolvere meno frequentemente.

La scelta va fatta tra l’aspirapolvere a tracolla e l’aspirapolvere a scopa.

Il primo rende le operazioni più complesse, quindi ne sconsiglio l’acquisto. L’aspirapolvere a scopa senza fili risulta essere più maneggevole, permettendo di muoversi liberamente senza dover essere vincolato alle prese sparse in casa o in l’ufficio.

Ricapitolando

Quelli appena elencati sono gli aspetti principali da considerare in un aspirapolvere senza fili se vuoi lavorare in modo pratico, senza rendere pesante un lavoro che già di suo non è piacevole!

E’ indispensabile valutare la potenza del motore, il peso dell’aspirapolvere stesso (in base a versione tracolla, piuttosto che la più maneggevole versione scopa), e se si desidera la versione con sacco, ad acqua oppure nessuno di queste due, svuotando semplicemente il serbatoio nel cestino delle immondizie!

Nei prossimi articoli analizzerò altri punti da considerare prima di acquistare un nuovo aspirapolvere, rimani sintonizzato per leggere queste utili guide!

Leave a Reply